De Laurentiis sul caso Koulibaly: “Mi vergogno del sistema del calcio. Ha vinto il carnefice”

DE LAURENTIIS – Duro attacco di De Laurentiis al mondo del calcio dopo la decisione di non ridurre la squalifica a Koulibaly. Il centrale, che vista la decisione del giudice non potrà giocare contro la Lazio, era stato espulso contro l’Inter dopo il suo atteggiamento nervoso contro l’arbitro dopo i cori razzisti contro di lui. Questo lo sfogo del presidente del Napoli ai microfoni de Il Mattino.

KOULIBALY – “Anche stavolta il sistema, inteso come organizzazione, ha dimostrato di non saper cambiare, punendo la vittima e non il carnefice. Se andiamo avanti così, il calcio rischi seriamente di implodere, di farsi male da solo. Mi vergogno di far parte di questo sistema dal quale uscirò molto in fretta se la FIGC non userà misure drastiche contro il razzismo. In questo modo Koulibaly viene ancora più umiliato da questa vicenda. Sono offeso per lui. Era toccato, commosso, colpito nella sua sensibilità, la sua e della famiglia. La sua capacità espositiva è stata esemplare, mi spiace non abbia avuto giustizia”.