Marotta: “Juve? Era arrivato il momento di cambiare, ma si poteva gestire meglio”

MAROTTA – Ai microfoni de Il Secolo XIX, Beppe Marotta ha parlato della Juventus.

JUVENTUS– “Era arrivato il momento di cambiare. Con me sono cresciuti manager che dovevano ormai prendersi delle responsabilità e la società ha deciso un cambio generazionale. Certo, si poteva gestire meglio il cambiamento. Però citerò Mandela che diceva: nella vita non perdi mai, o vinci o impari. Nel mio caso poi si è chiusa una porta e si è aperto un portone”. 

RONALDO – “Un campione, prima con la testa. Nella sua carriera ha fatto 100, non si accontenta e vuole arrivare 120. Non trascura niente: allenamenti, stila di vita, comunicazione”.