Stadio della Roma, cambia il giudice e si riparte da zero

STADIO ROMA – Il gup di Roma Costantino de Robbio rimanda tutti gli atti al Presidente che dovrà affidare il procedimento a un altro giudice. Si ripartirà dunque necessariamente rda zero. De Robbio si è dichiarato incompetente a decidere nell’ambito dell’inchiesta sullo stadio della Roma.

CRESCONO I TEMPI – Come spiega Repubblica.it, se ne riparlerà dopo l’estate: è stato chiesto il rinvio a giudizio anche per gli altri manager collaboratori di Parnasi, Nabor Zaffiri e Gianluca Talone. C’è in ballo anche la richiesta di rinvio a giudizio della Procura e i patteggiamenti a due anni di reclusione chiesti da tre ex manager della società Eurnova: Luca Caporilli, Giulio Mangosi e Simone Contasta.