Trapattoni compie 80 anni: “Rigiocherei solo una partita, Italia-Corea”

TRAPATTONI COMPLEANNO NAZIONALE – Giovanni Trapattoni compirà 80 anni domenica nel giorno del derby Milan-Inter. L’ex ct dell’Italia ha dichiarato in un’intervista a La Repubblica:  “C’è una partita che vorrei rigiocare? Nessuna, perché non so come si sarebbe sviluppata la mia carriera se qualcosa fosse andato diversamente. Ho commesso errori, non li rimpiango: sono stati fra i migliori insegnamenti che io abbia mai ricevuto. Mi ritengo già così estremamente fortunato. Mi ha dato più dolore Magath, giustiziere della Juve nella finale di Coppa Campioni ’83 con l’Amburgo, o Byron Moreno, l’arbitro di Italia-Corea del Sud? Decisamente Moreno. Perché quello che è accaduto al Mondiale 2002 ha avuto origine dall’arbitro e non dall’avversario. E dall’arbitro ci si aspetta un comportamento super partes. Lui ha commesso una grande ingiustizia e ha colpito tutta l’Italia. Ecco, ci ripenso: se proprio dovesse esserci una partita che rigiocherei, sarebbe Italia-Corea per avere un arbitro diverso”.